Circolazione Idraulica

A garanzia di un'acqua pura, perfettamente limpida e sicura sotto il profilo igienico, ogni elemento del sistema di circolazione e trattamento deve essere dimensionato, disposto e realizzato con cura in modo che sia coinvolto l'intero volume d'acqua.
Il ricircolo in estrema sintesi funziona così: l'acqua viene prelevata dalla piscina (attraverso skimmer o sfioro), fatta passare attraverso l'impianto di filtrazione e, infine, re-immessa in vasca tramite bocchette di mandata senza alcun effetto sul livello dell'acqua che rimane inalterato.
Ma come funziona? Esistono due sistemi principali di ricircolo: il sistema a skimmers e il sistema a sfioro in superficie.
In entrambe le tipologie gli elementi che compongono il sistema sono:
  • Il pozzetto (o scarico di fondo)
  • Le bocchette d'immissione
  • L'elettropompa
  • Il filtro
  • La vasca di compenso (solo nel caso del sistema a sfioro)
  • Le tubazioni
Ora andiamo a vedere nello specifico il funzionamento delle due tipologie di ricircolo.


IL SISTEMA A SKIMMERS

Sistema a SkimmersQuesto sistema è piuttosto semplice. L'acqua di sfioro si riversa all'interno di fessure di forma rettangolare che si aprono circa 15 cm sotto il bordo della piscina, dotati di uno sportello con galleggiante che permette il passaggio dell'acqua direttamente ad un apposito cestello, facilmente estraibile.
Quest'ultimo ha il compito di trattenere le impurità più grossolane (foglie insetti ecc.) e deve essere pulito regolarmente, in modo da mantenere efficiente il lavoro degli skimmers.
A questo punto una serie di tubazioni invia l'acqua al filtro, da cui inizia il processo di filtrazione.
Gli skimmers sono solitamente posti controvento, con una leggera pendenza verso il solarium per facilitarne il lavoro ed il numero è proporzionato alle dimensioni della piscina e ad altri fattori come la presenza di alberi, bocchette idromassaggio, tutti fattori che ne aumentano il lavoro.

IL SISTEMA A SFIORO IN SUPERFICIE

Sistema a sfioroLo sfioro in superficie si differenzia essenzialmente da quello a skimmer per la resa estetica e, dal punto di vista funzionale, per i maggiori vantaggi di carattere igienico.
La differenza più evidente riguarda il livello dell'acqua che, nello sfioro di superficie, raggiunge la stessa altezza del bordo.
Semplice il funzionamento: l'acqua fuoriesce dal bordo vasca e viene raccolta nella canaletta perimetrale, convogliata verso la vasca di compenso sottostante e immersa nel sistema di ricircolo dove, una volta filtrata e disinfettata, ritorna in vasca tramite le bocchette di mandata.
Dal punto di vista igienico, questo sistema garantisce che non vi siano punti morti di ricircolo dell'acqua.
Per quanto riguarda l'estetica lo sfioro regala maggior ampiezza visiva alla vasca, il nuotatore non avrà l'impressione di trovarsi al di sotto del livello della pavimentazione e l'effetto ottico che ne deriva è di assoluta spettacolarità. Questo giustifica il costo maggiore da sostenere per la realizzazione di questo impianto.


Potrebbe interessarti anche:

CERCA