Metodi Costruttivi

Piscine Metodi CostruttiviCome abbiamo già detto le numerose tecniche costruttive oggi disponibili hanno ridotto considerevolmente i tempi ed i costi di esecuzione. Scegliere la tecnologia più adeguata può dipendere da svariati fattori tra cui il budget, la natura del terreno, i permessi e le tempistiche di costruzione.
Ecco le principali tecniche di costruzione:
  1. GETTO IN DUE TEMPI: Livellato con cura il fondo con magrone (un calcestruzzo a basso dosaggio di cemento) si procede all'armatura della platea (una soletta di calcestruzzo gettata in opera, detta anche fondo). Ferri "di chiamata" vengono lasciati sporgere dal perimetro della vasca, grazie ai quali si procederà all'armatura delle pareti.
    Chiuso il giro interno dei casseri si predispongono nicchie per gli accessori (bocchette per il ricircolo illuminazione ecc..) che saranno inseriti nell'armatura stessa. Una volta casserato anche l'esterno della vasca si procede al getto delle pareti; solo a calcestruzzo indurito sarà possibile togliere i casseri. Tra le fasi conclusive: la finitura interna con il rivestimento prescelto.

  2. PREFABBRICATE IN METALLO: Alla flessibilità di realizzazione va aggiunta come ulteriore dote, la velocità e facilità di messa in opera, vantaggi che si traducono anche in costi di realizzazione più contenuti. Sul fondo in calcestruzzo armato sono posate le pareti, costituite da elementi modulari prefabbricati in acciaio galvanizzato che si ancorano al fondo. I pannelli possono avere dimensioni e altezze diverse e composta la piscina saranno rivestiti da un telo in PVC. Se desiderate arricchire l'impianto di accessori come fari, skimmers o canaletta di sfioro i pannelli presentano cavità già predisposte.

  3. FUORI TERRA: La piscina fuori terra può rappresentare un'alternativa alla classica interrata nel caso in cui non si ottengano i permessi per costruire una piscina o, più semplicemente, si preferisca una soluzione non definitiva ma comunque funzionale. I costi sono sensibilmente più bassi rispetto ad una interrata soprattutto perché non necessitano della creazione dello scavo ed è realizzabile in pochissimo tempo.
    Tre sono le principali tipologie di piscine fuori terra, a seconda del materiale in cui sono realizzate, morbide in pvc, rigide in acciaio, o dolcevita.
    Occorre precisare però che fuori terra non è sempre sinonimo di low cost, esistono infatti modelli pregiati, rifiniti nei dettagli alcune delle quali possono essere parzialmente o totalmente interrate come ad esempio le "Laghetto Dolcevita".
    Nelle nostre offerte troverete una vasta gamma di vasche fuori terra che potrete installare anche autonomamente grazie ai manuali che abbiamo allegato nella scheda prodotto.

Potrebbe interessarti anche:

CERCA